Come è fatto un dente?

Da che parti è composto?

Conoscere l’anatomia dei nostri denti non è una cosa banale e ci aiuta a prenderci cura della nostra salute ed a capire i problemi che ci possono colpire.

Come è fatto un dente? Da che parti è composto?

Spesso molte persone sono convinte che il dente sia la parte visibile che esce dalla gengiva senza tener conto che una parte fondamentale è rappresentata dalla radice!

Tutti i denti della nostra bocca, siano essi incisivi, canini, premolari o molari sono costituiti dalla corona, che è la porzione visibile del dente e dalla radice che, al contrario, è dentro l’osso. Vi è poi la zona di passaggio tra corona e radice che viene denominata colletto.

  1. Corona: è la parte superiore e visibile del dente. La sua forma varia a seconda della funzione che il dente svolge: sarà affilata e appiattita per gli incisivi che devono tagliare e strappare il cibo mentre sarà più appiattita per i molari che invece lo devono triturare.
  2. Radice: è la porzione che ancora il dente all’osso mascellare o mandibolare. E’ presente anche nei denti da latte ma con il tempo e la spinta degli elementi definitivi tende a riassorbirsi.
  3. Colletto: è la parte di dente tra corona e radice dove finisce lo smalto.
Lo Smalto Dentale: cos'è e a cosa serve

I nostri denti sono inoltre costituiti da diversi tessuti, ognuno con caratteristiche e funzioni specifiche.

Possiamo differenziare:

Lo Smalto: è lo strato più esterno del dente, il tessuto più duro del corpo umano perché è mineralizzato al 98%. Non è innervato ed ha una funzione protettiva verso i tessuti più profondi che sono invece più morbidi ed innervati.

La Dentina: è lo strato posto sotto lo smalto, di colore più giallognolo e di consistenza più tenera. Contiene i prolungamenti del nervo ed è quindi molto innervata e sensibile agli stimoli esterni.

Il Nervo (o Polpa) del dente: è la parte centrale del dente che ospita le terminazioni nervose ed i vasi sanguigni. Ha il compito di portare nutrienti agli altri tessuti e, se colpito dalla carie, va incontro ad una infezione irreversibile.

La conoscenza dell’anatomia del dente e dei tessuti che lo compongono faciliterà la comprensione delle spiegazioni del nostro dentista quando andremo in visita per risolvere un problema!