Il Fumo:

un nemico per i nostri denti

Il fumo, oltre che essere dannoso per la nostre salute è anche un nemico del nostro sorriso e dei nostri denti.

È infatti responsabile di moltissimi problemi come:

  • i denti di un fumatore sono più gialli; la nicotina e altre molecole penetrano nello smalto e arrivano fino ai tubuli dentali compromettendo irrimediabilmente l’estetica del nostro sorriso.
  • il tabacco genera alitosi; non solo per il cattivo odore del fumo espirato ma anche perché, rendendo le mucose della bocca e delle vie respiratorie più secche ed irritate, si produce un alito cattivo.
  • Il fumo deteriora il gusto e l’olfatto; secondo la associazione dei dentisti Americani (ADA) gli effetti del fumo limitano la percezione di sapori ed odori, soprattutto il salato. Questo fa si che i fumatori abusino del sale che può provocare un rialzo della pressione arteriosa.
  • aumento del rischio di soffrire di Parodontite; il consumo di tabacco aumenta di tre volte il rischio di soffrire di malattia parodontale e ne aumenta la rapidità della progressione. Il fumo inoltre, essendo un vasocostrittore, rende le gengive più pallide e meno tendenti al sanguinolento. Questo è un aspetto pericoloso perché può essere causa di un ritardo nella diagnosi.
  • diminuisce la percentuale di successo dei trattamenti; il tabacco ritarda la guarigione delle ferite chirurgiche perché diminuisce l’apporto di sangue alla ferita. Questo è anche causa di una aumentata propensione per le infezioni. I fumatori hanno il doppio delle probabilità di avere un fallimento impiantare perché anche la guarigione dell’impianto nell’osso viene compromessa.
  • aumentato rischio di sviluppare carie; i fumatori tendono ad avere le mucose più secche e ad avere meno saliva. Questo implica che la saliva non può svolgere uno dei suoi compiti più importanti che è quello anti-batterico e questo fa aumentare il rischio di sviluppare carie
  • aumentato rischio di sviluppare cancro orale; il tabacco contiene un alto numero di sostanze cancerogene che penetrano nelle mucose e possono aumentare il rischio di sviluppare gravi malattie. Il fatto che lesioni di questo tipo si sviluppino dentro la cavità orale crea inoltre un maggior rischio che vengano diagnosticate tardivamente.