Lo Smalto Dentale:

Cos’è? A cosa serve? Perché è importante la fluoroprofilassi?

Lo smalto dentale è la sostanza più dura e mineralizzata del corpo; ricopre la parte esterna (detta corona) e visibile del dente.

Lo Smalto Dentale: cos'è e a cosa serve

Si compone quasi completamente di un parte minerale, detta idrossiapatite, e da una parte organica per la minima parte restante. Lo smalto agisce come una vera e propria “barriera” che “isola” i tessuti interni e innervati del dente dagli stimoli fisici (caldo, freddo) chimici (dolce, acido) e meccanici (masticazione e digrignamento).

La riprova di questo è la comparsa della tanto temuta e diffusa “ipersensibilità dentinale” che è causata dalla recessione, cioè dall’abbassamento della gengiva che “scopre” la parte di dente NON protetta dallo smalto. Il tessuto sottostante (la dentina), a differenza dello smalto, è fittamente innervato e veicola tutti gli stimoli al nervo.

Uno smalto in buona salute, unito a tessuti gengivali sani e tonici ci mette al riparo da questa fastidiosa evenienza.

Lo Smalto Dentale: cos'è e a cosa serve

Lo smalto dentale ricopre un ruolo molto importante anche per la protezione del dente contro la carie batterica che inizia, solitamente, proprio con una erosione dello smaltoL’erosione dentale è il danneggiamento del tessuto dello smalto dovuto ad un “attacco chimico”, solitamente l’acidità dovuta a particolari elementi.

L’abrasione dentale invece è il danneggiamento del tessuto dello smalto dovuto ad un “attacco meccanico” solitamente spazzolamento o masticazione incorretta. Un grande problema dello smalto dentale è la impossibilità di rigenerarsi, quando viene danneggiato il nostro corpo non può ripararlo!

Come proteggere lo smalto del dente?

L’unica maniera per proteggere lo smalto dentale è quella di evitare alimenti dannosi, come cibi e bevande zuccherate, e varietà di frutti particolarmente acidi. Per lo meno è consigliato spazzolarsi bene non appena si assumono questo tipo di alimenti. Gli alimenti acidi infatti, una volta assunti, vanno ad aderire ai nostri denti e, in associazione con i batteri della placca batterica, producono acido lattico che danneggia irreversibilmente il nostro smalto.

È consigliato evitare anche alimenti molto duri, come alcuni tipi di caramelle o cubetti di ghiaccio. Tali elementi infatti potrebbero danneggiare “meccanicamente” il nostro smalto. Generalmente le buone abitudini di igiene orale, come un corretto spazzolamento e l’utilizzo di dentifrici al fluoro, che remineralizza e rinforza lo smalto, sono l’arma più forte che possiamo opporre all’usura dello smalto del dente

Lo Smalto Dentale: cos'è e a cosa serve

Trucchi per proteggere lo smalto dentale

  • Limitare gli alimenti e le bevande zuccherate (i batteri della placca si alimentano dello zucchero degli alimenti e delle bevande producendo poi quegli acidi che rovinano in modo irreversibile lo smalto)
  • Assumere alimenti contenenti calcio che proteggono lo smalto. Il calcio infatti contrasta gli acidi della bocca che provocano la carie. Latte, yogurt formaggi e latticini sono molto ricchi in calcio.
  • Evitare uno spazzolamento aggressivo. Lo smalto si può danneggiare se lo spazzolamento è troppo rapido o energico. Conviene evitare sempre e comunque spazzolini con setole dure.
  • L’acidità dello stomaco e disturbi alimentari possono rovinare lo smalto dei denti. E’ importante diagnosticarli e curarli.
  • Attenzione alla bocca secca (Xerostomia), la saliva contrasta l’acidità degli alimenti ed aiuta a mantenere un ph fisiologico nella bocca.
  • Bere molta acqua, è importante che la bocca sia pulita e idratata.

Cosa è la fluoroprofilassi?

Il fluoro rinforza lo smalto ed aiuta a ripararlo nelle prime fasi dell’erosione. Possiamo utilizzare dentifrici e collutori fluorati ma, principalmente, è consigliato eseguire un trattamento di fluoroprofilassi dal dentista subito terminata la seduta di igiene orale professionale. E’ proprio in quel momento, quando l’igienista ha tolto tutte le impurità presenti sulla superficie del dente che l’applicazione del fluoro è più utile, penetrando in modo migliore tra i prismi dello smalto.

La fluoroprofilassi è un trattamento tanto veloce ed economico quanto fondamentale per rinforzare i propri denti contro carie e ipersensibilità.

Lo Smalto Dentale: cos'è e a cosa serve